martedì 25 dicembre 2012

Oppressione e grigiore? No, crescere sotto il comunismo è stato il periodo più felice della mia vita.


Il 25 dicembre 1991 la bandiera rossa sul pennone del Cremlino veniva ammainata dopo quasi settant'anni. Un'epoca era finita.

Ho tradotto questo articolo che ho trovato sul Dailymail, un quotidiano inglese, che riporta la testimonianza di una signora che è cresciuta durante l'ultima parte del comunismo ungherese.


Lo ritengo interessante e importante perché fa capire come i mezzi di informazione occidentali hanno distorto la realtà e ci hanno raccontato solo il lato oscuro del comunismo, guardandosi bene dal mostrare anche ciò che di buono c'era. 
Approfittate del viaggio a Budapest per riflettere anche su quanto la nostra stampa "libera" mistifica la realtà a favore del pensiero unico e ci presenta un mondo diviso tra bene assoluto e male assoluto mentre invece la realtà è molto più sfumata e complessa.


Di Zsuzsanna Clark

Quando la gente mi chiede come è stato crescere dietro la cortina di ferro in Ungheria negli anni Settanta e Ottanta, i più si aspettano di sentire racconti di polizia segreta, file per il pane e altre penose esperienze di vita sotto il partito unico.
Restano sempre delusi quando spiego che la realtà era ben diversa, e l'Ungheria comunista, lungi dall'essere l'inferno sulla terra, era in realtà un posto piuttosto divertente dove vivere.
Il comunismo è stato per tutti garanzia di occupazione, buona educazione e assistenza sanitaria gratuita. I crimini violenti erano praticamente inesistenti.

giovedì 20 dicembre 2012

Comunismo

A mio avviso non è del tutto corretto parlare di periodo comunista in Ungheria perché di periodi comunisti ce ne sono stati tre.

Il primo nel 1918-19 scaturì da una rivolta proletaria e contadina, del tutto simile alla rivoluzione bolscevica russa del 1917. Proprio dalla rivoluzione bolscevica infatti prendeva le basi. I circa cinquecentomila prigionieri ungheresi in Russia durante la prima guerra mondiale avevano avuto modo di apprendere ed ammirare le conquiste della rivoluzione bolscevica. Si trattava in gran parte di operai e contadini mandati al fronte, presi prigionieri e tornati con un bagaglio di ideali e di conoscenze assai diverso da quello che avevano al momento della partenza.

In Ungheria la situazione sociale ed economica dopo la prima guerra mondiale era assai difficile per le masse proletarie e contadine: una inflazione galoppante, una borghesia rapace, disoccupazione, povertà, sfruttamento. Non fu difficile per il nuovo partito comunista ungherese, fondato nel 1918 e guidato da Béla Kun fare presa su una grande parte della popolazione. 

sabato 8 dicembre 2012

Dolce Natale

In Ungheria in questo periodo non troviamo il panettone, invece troviamo altri dolci natalizi tradizionali.



Il dolce più diffuso è il "bejgli" che è una pasta arrotolata ripiena di noce o papaveri. Si possono acquistare filoni nei supermercati, però è meglio prendere i bejgli freschi nelle panetterie o nelle pasticcerie (un filone costa circa 700-800 Ft - circa 3 euro), ma solo esclusivamente a dicembre prima di Natale. Molte famiglie preparano questo dolce a casa, ecco la ricetta tradizionale del rotolo alla noce.

venerdì 7 dicembre 2012

Pattinaggio sul ghiaccio

E' stato riaperto il 16 novembre dopo 2 anni di restauri lo storico e bellissimo pattinaggio Varosligeti. Una pista all'aperto di 12 mila metri quadri, la piú grande d'Europa che si trova tra la piazza degli Eroi ed il castello di Vajdahunyad. In inverno é d'obbligo andarci almeno una volta, di mattina o nel pomeriggio quando é giá notte e la pista viene illuminata. E' possibile noleggiare i pattini, sorseggiare una bevanda calda nel café, seguire un corso di pattinaggio e godersi i piaceri dell'inverno.
Aperto nel 1870 ha ospitato una delle prime edizioni dei campionati europei di pattinaggio artistico nel 1895. L'edificio in stile neo barocco che cinge un lato della pista é stato inaugurato nel 1893. Nel 1929 la pista di Varosligeti ha ospitato il campionato mondiale di pattinaggio artistico femminile.

venerdì 30 novembre 2012

Mercato Natalizio Basilica

E' iniziato oggi 30 novembre il mercato di Natale nella piazza della Basilica di Santo Stefano che durerà fino al 1 gennaio. E' vicino al mercato di piazza Vorosmarty, ci si arriva a piedi in dieci minuti. E' molto suggestivo e a me piace di più del più tradizionale mercato di Vorosmarty. Ogni pomeriggio a partire dalle 17.30 ci saranno spettacoli musicali e di luce. E poi molti banchi con prodotti tipici ed artigianali, molti banchi gastronomici e a breve anche la neve… quella vera che di solito a dicembre non manca mai.

giovedì 29 novembre 2012

Dentisti a Budapest

Budapest è famosa anche per i dentisti. Perché? Prima di tutto perché si risparmiano molti soldi, in media almeno il 50%. Poi perché i dentisti ungheresi sono molto professionali e preparati, e questo grazie al fatto che in Ungheria ci sono ottime università specialmente in campo medico. A Budapest arrivano studenti dalla Germania, dai paesi nordici e da paesi extraeuropei per studiare medicina. La fama delle università mediche affonda le proprie radici nell'ottocento quando Budapest era la seconda capitale del grande impero austro-ungarico ed i suoi medici erano famosi per essere i migliori dell'epoca.
I dentisti ungheresi sono professionisti ben formati e preparati. Usano le tecniche più moderne, si aggiornano di continuo e la qualità del loro operato è conosciuta a livello internazionale. Il fatto che siano anche economici è una casualità dovuta principalmente al cambio euro/fiorino. Sono economici per chi paga in euro ed è abituato alle tariffe italiane, ma non sono affatto economici per chi vive qui.

domenica 28 ottobre 2012

Qualcosa di veramente diverso

Avete presente quei film dove il terminator di turno tira fuori fucili, pistole di tutti i tipi, mitragliatori e cose simili dall'impermeabile? O dal bagagliaio della macchina? E poi si mette a sparare come un forsennato? Oramai di film in cui il vero protagonista è "Kalashnikov ed i suoi fratelli" ce ne sono a bizzeffe.

Siete stanchi di imbracciare Dragunov, Mossberg, Skorpion, e mitragliatori simili solo virtualmente nei vostri giochi sparatutto per playstation? Volete provare l'emozione di sparare veramente con uno dei suddetti mostri?

Il posto che fa per voi è il Celeritas Shooting Club un poligono privato, aperto a pagamento a tutti, e molto di moda tra i turisti nord americani, si trova nel XX distretto, una zona di capannoni industriali.

sabato 27 ottobre 2012

Mercati di Natale a Budapest

Verso la fine di Novembre la piazza Vorosmarty e le strade di fronte alla Basilica di Santo Stefano si popolano di casette di legno illuminate. Nugoli di persone si aggirano nel labirinto di casette, guardano, osservano, contrattano, parlano, sorseggiano il vino caldo, mangiano wusterl, cavoli e tipici dolci ungheresi. E' l'atmosfera del Natale che qui a Budapest è particolarmente presente. Sarà per la neve che spesso ammanta le strade ed i tetti in quella stagione, sarà per il freddo che concilia lo stare vicino e al riparo, saranno le luci o i fumi che si levano dalle casette di legno in cui vengono preparati i cibi, fatto sta che qui si respira veramente l'atmosfera natalizia. Quasi come in una fiaba.

Chi ama questo genere di atmosfera non può assolutamente perdere i mercati natalizi di Budapest.

domenica 7 ottobre 2012

Una serata speciale all'Opera

Carmen, i fratelli Karamazov, il barbiere di Siviglia, Le nozze di Figaro, la Traviata, madame Butterfly, vi dicono niente questi nomi?

No?

Bene è l'ora di rimediare ed arricchire un po' la propria cultura classica e non c'è niente di meglio che vedere una di queste opere, o perché no un balletto, in un magnifico teatro di fine ottocento. Anzi in uno dei teatri dell'Opera più belli d'Europa.

domenica 30 settembre 2012

Emilio Solfrizzi ci parla di Budapest

Un documentario breve e molto carino in cui Emilio Solfrizzi ci parla di Budapest in un modo non banale, interessante e da vero conoscitore della città.


sabato 29 settembre 2012

Video e Film: i luoghi di Budapest

A Budapest sono stati girati e vengono girati molti video e film.

Ecco un breve e sicuramente incompleto elenco:









Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti ha girato il video "Mi fido di te"a Pest, si può vedere all'inizio la piazza Deak Ferenc, il ponte alla fine credo, ma non sono certo, potrebbe essere il ponte che si trova alla fine dell'isola Margherita.




Michael Jackson in "History" girato in piazza degli eroi. Il video finisce con una enorme statua che lo raffigura.

venerdì 13 luglio 2012

Gran Premio di Formula Uno di Ungheria

Il Gran Premio d'Ungheria si svolge a Mogyoród sul circuito dell'Hungaroring, nella periferia della capitale Budapest. Situato in una valle naturale che garantisce dalle tribune la visione di circa l'80% del tracciato d'asfalto, presenta 14 curve, 8 a destra e 6 a sinistra e misura 4.381m. 
Il tracciato mantiene una conformazione molto tortuosa e lenta, tanto da essere definito la "Montecarlo dell’est". Per tale ragione lo spettacolo non manca; così come nelle strade del Principato, anche sul tracciato dell Hungaroring le scuderie più piccole si avvicinano al podio. 
Il Gran Premio viene organizzato ogni anno in estate.

domenica 15 aprile 2012

I favolosi "romkocsma" ossia i pub in rovine

Se ti piace andare per pub, devi vedere Budapest. Ti sorprenderai di sicuro. Infatti, recarsi in un pub in rovine a Budapest é piu che obbligatorio. Fanno innamorare quasi tutti.

La vita notturna di Budapest non é paragonabile a nessun'altra cittá. La cittá pullula di pub e locali alternativi creativi e unici. La fantasia e la creativitá certamente  non mancano ai proprietari ungheresi, quindi sono nati e stanno nascendo tutt'ora locali che non trovi in Italia oppure da nessuna parte del mondo.

sabato 14 aprile 2012

Numeri telefonici di emergenza in Ungheria

Se passi qualche giorno o un periodo piu lungo a Budapest, devi notare questi numeri:


Ambulanza: 104

Polizia: 107

Vigili di fuoco: 105

Numero di emergenza centrale: 112

Informazioni generali: 197

Informazioni internazionali: 199

Numero di emergenza auto club 188

Polizia per i turisti (0-24): +36-1-438-8080

Assistenza medici in inglese 24 ore su 24 ore: 06-1-2000-100

Farmacia 24 ore su 24 ore: Distretto VI, Teréz krt 41.
(tel: +36 -1-311-4439) vicino Oktogon

Ambasciata d'Italia a Budapest: Stefánia út 95., 1143 Budapest
Tel +36-1-4606201, Fax 0036/1-4606260, Fax Consolato 0036/1-4606290
e-mail ambasciata ambasciata.budapest@esteri.it,  e-mail consolato consolare.ambbudapest@esteri.it

martedì 10 aprile 2012

Eventi sportivi in Ungheria

L'Ungheria organizza numerosi eventi sportivi.

Per il 2012 sono previsti i seguenti eventi:

15-18 marzo: Maratona  attorno al lago Balaton
1 aprile: Corsa Vivicittà
6 maggio: Tour attorno al lago Tisza
20 maggio: Corsa di donne a Budapest
3 giugno: giornate di bici
10 giugno: maratona e mezza maratona
14 giugno: maratona di mounten bike
14-17 giugno: Balatonman: Ironman Triathlon
27 giugno - 1 luglio: Euro Games
28 giugno- 1 luglio: Campionato Europeo di Street and Ball Hockey
27 luglio: Formula 1 Hungaroring
11 agosto: traversata a nuoto del lago Velencei
9 settembre: Mezza maratona di Budapest
7 ottobre: Maratona di Budapest
17-18 novembre: Maratona e mezza maratona

Per maggiorni informazioni vedi:
Futanet
Balatonman

sabato 7 aprile 2012

Budapest: la cittá n.1 nei divertimenti!!!

Secondo un sondaggio di Lonely Planet il locale piú divertente di tutto il mondo é "A38 Hajó". Il famoso Szimpla Kert é al terzo posto. Infatti, la vita notturna di Budapest é piú che pazza, con bar, pub, discoteche unici e particolari che non si trovano da nessuna parte...
Potete leggere l'articolo qui.

Ecco una lista dei locali più conosciuti del centro:





Taverna Kiadó: Jókai tér 3.













Buon divetrtimento!!


giovedì 5 aprile 2012

Come arrivare dall'Aeroporto al Centro

Come si arriva dall'Aeroporto Liszt Ferenc a Deak Ferenc ter la piazza più centrale di Budapest. Dalla piazza Deak è facile raggiungere quasi ogni punto della città perchè da li passano tutti i mezzi pubblici.

1. Bus + Metro. All'interno dell'Aeroporto si possono acquistare i biglietti che valgono sia per il bus che per la metro. Sono necessari 2 biglietti a persona, uno deve essere convalidato sul bus e uno all'entrata della Metro. All'uscita dell'Aeroporto c'è la fermata del bus 200 E. Prendere il bus direzione Kobanya Kispest (è scritto in alto sopra al guidatore). Scendere al capolinea che è appunto Kobanya Kispest e prendere la metro direzione Ujpest; c'è una sola direzione perchè Kobanya Kispest è il capolinea anche della metro. Scendere alla fermata Deak Ferenc.
Tragitto in bus Aeroporto - Kobanya Kispest circa 30 minuti.
Tragitto in metro Kobanya Kispest - Deak Ferenc circa 25 minuti.

2. Taxi. All'uscita (nel settore intermedio) a destra uscendo c'è la postazione dei taxi. C'è un piccolo chiosco nero proprio in prossimità del parcheggio dei taxi. E' necessario dire agli impiegati l'indirizzo dove ci si vuole recare, loro vi daranno un numero e vi diranno quanto pagare. Il pagamento deve essere fatto all'addetto del chiosco. Il numero ricevuto corrisponde al taxi che arriverà in pochi minuti. Il tassista sa già dove dovete andare, verificherà solo che il numero sia corretto. Gli addetti del chiosco parlano tutti inglese per cui nessun timore. La spesa per un trasporto ordinario aeroporto - piazza Deak Ferenc è circa 5000 HUF (circa 18 euro).

3. Shuttle. Chi vuole arrivare in centro comodamente può affidarsi al servizio Shuttle ossia dei minibus da 9 posti al massimo che si prendono all'uscita dall'Aeroporto e portano direttamente all'indirizzo desiderato. Si tratta in pratica di un taxi collettivo. E' molto comodo se si arriva di notte e non si vuole spendere 18 euro per il taxi ma risparmiare qualcosa. Il costo del trasporto in shuttle è infatti di circa 13 euro a persona. Ovviamente se siete in due il taxi è più conveniente.
Lo shuttle funziona così: nella grande area in cui si attendono i bagagli imbarcati nella stiva c'è una postazione con ben evidenziata la scritta Shuttle. Mettersi in fila e quando è il vostro turno mostrare l'indirizzo in cui si vuole andare. Pagare la tariffa. Vi verrà dato un numero. Conservatelo a portata di mano. Adesso potete  uscire dall'area interna dell'aeroporto (quella interdetta al pubblico per intendersi, dove ci sono solo i viaggiatori che sono appena arrivati). Usciti da quest'area vi trovate ovviamente all'interno della zona pubblica dell'aeroporto. Portatevi vicino all'uscita dove sulla sinistra vedrete l'ufficio Shuttle sormontato da un grande schermo. Ora fate attenzione, sullo schermo scorrono vari numeri e a ciascuno di essi viene abbinato uno Shuttle. Quando esce il vostro numero guardate a quale Shuttle siete stati assegnati e quindi uscite e sulla destra andate al vostro Shuttle. Consegnate il vostro numero all'autista, e sedetevi a bordo. In poco tempo arriveranno gli altri passeggeri e potrete partire.
Il sistema sembra macchinoso ma è semplice da capire e da seguire. In pratica tutto è organizzato per abbinare passeggeri che si recano in zone vicine in modo da ottimizzare ogni viaggio.



sabato 10 marzo 2012

Quanto costa una vacanza moderata di una settimana a Budapest?

Budapest é una delle cittá europee piú economiche di tutta l'Europa. Da fine marzo (2012) sará ancora piú economica e sará piú facile da raggiungere, siccome Ryanair ha 32 nuovi voli che collegano Budapest con Europa. I primi voli possono essere prenotati con sconti incredibili.
É difficile calcolare i costi, perché ognuno ha delle esigenze diverse, ma vediamo un esempio:
Una coppia passa una settimana a Budapest all'inizio di aprile. (Considerate che é alta stagione per la Pasqua). Prendono un appartamento in centro, pranzano in tavole calde, la sera cucinano loro stessi e una sera vanno in un ristorante. Prendono un abbonamento settimanale per i mezzi pubblici. Entrano in 3 musei e in un bagno termale.

2-9 Aprile Milano-Budapest, volo Ryanair di andata e ritorno per una persona senza bagagli costa 12508 HUF (ca. 45 EUR), 1 bagaglio di 15 chili costa 10.000 HUF (35 EUR). 2 biglietti (90 EUR) + 1 bagaglio (35 EUR) vengono 125 EUR.
Appartamento per due persone periodo Pasqua costa in media 40-60 EUR/ notte.Contando con 50 EUR, 7 notti costano 350 EUR per due persone.

Abbonamento settimanale utilizzabile su tutti i mezzi pubblici: 4600 Ft (ca. 15-17 EUR) a persona.
Una colazione al bar o in una panetteria (pasta e caffé): da 350 a 700 Ft (ca. 1,5-2,5 EUR) a persona.
Un pranzo economico in un self service: da 800 Ft a 1600 Ft (3-6 EUR) a persona.
Una cena preparata a casa con ingredienti comprati al supermercato: gli ingredienti in media costano 10-20 percento meno che in Italia.
Una cena in un ristorante medio (primo, secondo, dessert, bevanda): 3500-5500 Ft (12-20 EUR) a persona.
Entrata Museo delle Belle Arti: 1800 Ft (ca. 6 EUR)
Entrata Casa del Terrore: 2000 Ft (ca. 7 EUR)
Entrata Chiesa di Mattia: 1000 Ft (ca. 3-3,5 EUR)
Entrata Terme Széchenyi: 3400 Ft (ca. 12 EUR)

Quindi una vacanza non lussuosa ma "abbondante" per una coppia costa circa 700-800 EUR, ossia 350 - 400 EUR a persona. Considerate anche che questi prezzi valgono per la stagione alta, a febbraio o a novembre costa di meno.

(Prezzi e informazioni validi per l'anno 2012)

venerdì 9 marzo 2012

Terror Haza

Sul viale Andrassy poco distante dalla piazza Oktogon si nota un edificio particolare. Adesso é un museo ma é stato il quartier generale delle frecce uncinate, la versione ungherese delle SS e poi il quartier generale dell'AVO (Allamvedelmi Osztaly) la polizia segreta che operó durante i primi e duri anni del comunismo. L'AVO cambió poi nome in AVH (Avedelmi Hatosag) dopo il 1956. 
Lungo il perimetro esterno del palazzo sono poste una serie di foto incorniciate in un ovale funebre, sono alcune delle vittime politiche imprigionate, a volte torturate e giustiziate nella speciale sala adibita a questo genere di "lavoro" che é ancora presente nel sotterraneo del Museo.
All'interno é custodito un carrarmato sovietico, rimasto a Budapest dopo la rivoluzione del 1956.
Al primo piano vi sono una serie di sale che ripercorrono gli anni che vanno dall'instaurazione del regime Nazista all'invasione sovietica e alla conseguente instaurazione del regime Comunista. Al secondo piano c'é una sala dedicata ai deportati nei campi di lavoro siberiani. 
Il periodo Staliniano fu particolarmente duro, tutti i beni furono espropriati, case, terre, qualsiasi cosa una persona possedeva fu espropriata e divenne proprietá collettiva dello stato. I palazzi aristocratici del centro furono suddivisi in vari appartamenti che furono assegnati a famiglie povere.
Il sottosuolo é il luogo in cui venivano imprigionati i dissidenti, i ribelli, o i presunti tali. Vi sono celle anguste, buie, e la sala in cui i condannati venivano giustiziati.



Orari e biglietti

Aperto da Martedi alla Domenica compresi: 10.00 - 18.00
Lunedi chiuso.
La cassa chiude alle 17.30

Biglietto intero: 2000 fiorini
Ridotto: 1000 fiorini
Ridotto per cittadini EU di etá 6-26 anni e 62-70 e studenti non EU di etá 6-26 anni.

Biglietto gratuito:
disabili e accompagnatori, cittadini EU oltre 70 anni d'etá, insegnanti EU con tessera che attesti la loro professione, cittadini EU sotto i 26 anni ogni prima domenica del mese.

Gruppi:
Minimo 20 persone: intero 1500 fiorini a persona, ridotto 800 fiorini a persona.

Audioguide in Inglese e Tedesco: 1300 fiorini

martedì 6 marzo 2012

New low cost flights to Budapest

New destinations from Budapest Airport Lisz Ferenc 1

Ryanair


From February: Baden Baden, Barcelona, Brussels, Dublin, Gottenburg, Hamburg, Krakow, London, Madrid, Manchester, Munich, Milan, Oslo, Paris, Rome, Stockholm, Thessaloniki
From March: Birmingham, Bologna, Bristol,
From April: Alicante, Chania, Eindhoven, Malaga, Palma, Paphos, Pisa, Rhodes, Trapani, Venice
From July: Warsaw

WizzAir

From March: Bucharest
From April: Cluj, Malaga, Larnaca, Sofia, Thessaloniki, Warsaw
From June: Heraklion, Rhodes, Zakynthos

Airberlin

From February: Berlin-Budapest


Per vedere i voli low cost Budapest-Italia clicca qui.

giovedì 1 marzo 2012

venerdì 24 febbraio 2012

Lo Zoo di Budapest è stato aperto nell'estate del 1866. E' quindi anche un monumento storico costituito da vari edifici in stile art nouveau. Ospita oltre 1000 specie, tra cui un grande acquario con varie vasche, insetti, e zone dedicate ad anfibi e rettili. Al centro dello Zoo c'è un grande lago in cui nidificano varie specie di uccelli che vivono liberi e che trascorrono parte dell'anno nel lago dello Zoo. Comuni nella stagione primaverile sono anche i nidi delle cicogne.
Lo Zoo si trova nel centro di Pest, dietro la piazza degli eroi nel parco in cui si trovano anche le terme Széchenyi. Si raggiunge con la Metro 1 (gialla) direzione Mexioi ut fermata Széchenyi furdo (terme Széchenyi).

Questa è la mappa dello Zoo, è possibile scaricare la versione .pdf stampabile cliccando qui



L'acquario si trova sotto la Palmahaz che sarebbe la serra tropicale, entrando ci si trova in una lussureggiante foresta tropicale in cui volano liberi vari uccelli, ai lati della grande sala principale si aprono vari corridoi con ambienti e fauna ognuno caratteristico di un particolare habitat, in ognuno di questi corridoi laterali ci sono delle scale a chiocciola che portano al piano sottostante in cui si trova l'acquario.
Cliccando qui si può vedere una mappa satellitare interattiva dello Zoo con le informazioni sugli animali.

Orari e biglietti:
Attenzione la cassa chiude 1 ora prima della chisura dello Zoo, le case degli animali (la serra, l'acquario etc.) chiudono 30 minuti prima della chiusura dello Zoo.


Dalle Alle
Gennaio Tutti i giorni 9:00 16:00
Febbraio Tutti i giorni 9:00 16:00
Marzo Da lunedì a giovedì
Da venerdì a domenica e 15 Marzo
9:00
9:00
17:00
17:30
Aprile Da lunedì a giovedì
Da venerdì a domenica e vacanze di Pasqua
9:00
9:00
17:30
18:00
Maggio Da lunedì a giovedì
Da venerdì a domenica e 1 maggio
9:00
9:00
18:30
19:00
Giugno Da lunedì a giovedì
Da venerdì a domenica
9:00
9:00
18:30
19:00
Luglio Da lunedì a giovedì
Da venerdì a domenica e
9:00
9:00
18:30
19:00
Agosto Da lunedì a giovedì
Da venerdì a domenica e 20 Agosto
9:00
9:00
18:30
19:00
Settembre Da lunedì a giovedì
Da venerdì a domenica
9:00
9:00
17:30
18:00
Ottobre Da lunedì a giovedì
Da venerdì a domenica e 23 Ottobre
9:00
9:00
17:00
17:30
Novembre Tutti i giorni 9:00 16:00
Dicembre Tutti i giorni
Eccetto:
24 Dicembre
31 Dicembre
9:00

9:00
9:00
16:00

13:00
13:00


Adulti
2 100 fiorini

Bambini (2-14 anni) I minori di 14 anni devono essere accompagnati.
1 500 fiorini

Studenti (è necessaria la tessera ISIC)
1 500 fiorini

Famiglia (2 adulti con 2 bambini)
ogni ulteriore bambino
6 100 fiorini
1 100 fiorini

Gruppi: (minimo 10 persone)
Adulti:
Bambini/Studenti:

1 600 fiorini/pers.
1 100 fiorini/pers.


domenica 19 febbraio 2012

Budapest Card

La Budapest Card è in vendita presso tutti gli uffici del turismo, all'aeroporto e presso alcuni alberghi. Si può acquistare anche online con uno sconto del 5%, si ritira all'arrivo e si può scegliere se ritirarla all'aeroporto, in centro o nel distretto del Castello di Buda. Ci sono Card di durata variabile da 24 a 72 ore.

Cosa offre la Budapest Card?
  • Libera circolazione sui mezzi pubblici (equivale ad un pass): Metro, Autobus, Tram, Filobus
  • Ingresso gratuito in 4 Musei: Museo di Storia, Galleria Nazionale, Museo delle Belle Arti e Museo Etnografico.
  • Ingresso gratuito allo Zoo
  • 2 visite guidate gratuite: Passeggiata a Buda e Passeggiata a Pest
  • Sconti in numerosi Musei, Negozi, Ristoranti, Pub e Cafè
  • Sconti in numerose Terme

Come si usa?
Nel rovescio deve essere scritto a penna (con penna non cancellabile) il mese, il giorno e l'ora in cui si vuole renderla valida, da quel momento si calcolerà il tempo di validità da 24 a 72 ore secondo il tipo di carta acquistato. Sopra data ed ora c'è uno spazio in cui deve essere apposta la propria firma. La Card va mostrata per richiedere lo sconto e gli ingressi gratuiti e per accedere ai mezzi di trasporto. E' necessario portare sempre dietro anche un documento di idendità che deve essere mostrato assieme alla Card. La Card è valida per un adulto ed un ragazzo di età inferiore ai 14 anni. Quindi una famiglia con 2 bambini minori di 14 anni dovrà acquistare due sole Card e non quattro.

Tipi di Card:
 

24 ore
5500 fiorini (circa 19 euro)



48 ore
6900 fiorini (circa 23 euro)

48 ore Walking
4900 fiorini (circa 17 euro)
Attenzione Walking significa che questo tipo di Card non  consente l'utilizzo dei mezzi pubblici (Metro, Tram, Autobus, Filobus)
48 ore Junior
4200 fiorini (circa 14 euro)
Per coloro che hanno un'età compresa tra i 14 e i 18 anni, entro i 14 anni vale la Card del genitore

72 ore
8300 fiorini (circa 28 euro)
Qui si può trovare la lista di tutti i Negozi, i Musei, gli stabilimenti Termali etc. che accettano la Budapest Card ed offrono sconti dal 10% al 60%.

venerdì 17 febbraio 2012

Trasporti


I trasporti pubblici di Budapest funzionano molto bene. E' possibile raggiungere qualsiasi punto della città facilmente. E' anche possibile raggiungere con facilità i paesi fuori da Budapest come ad esempio St. Andre.

La rete di trasporti comprende:
  • Metropolitana: 3 linee (dal 28/03/2014 4 linee)
  • Tram: moltissime linee
  • Filobus: molte linee
  • Autobus: moltissime linee
  • La metropolitana di superficie: collega molti paesi vicini a Budapest con la città
I biglietti ed i pass che si acquistano valgono per tutti i mezzi di trasporto.  I biglietti ed i pass si acquistano in ogni stazione della metro, all'aeroporto e nelle edicole prossime alle stazioni della Metro.

Il biglietto singolo costa 320 fiorini (circa 1,20 euro) ed è valido per una singola corsa ossia se prendete il tram è valido dal momento che viene timbrato fino al punto in cui si scende, se prendete un altro tram deve essere timbrato un nuovo biglietto. Lo stesso vale per i bus. Per la Metro invece una volta timbrato il biglietto all'entrata si può cambiare metro nelle stazioni di scambio senza uscire e senza usare un nuovo biglietto.

Si può acquistare un carnet da 10 biglietti al prezzo di 2800 fiorini  (9,50 euro circa).


Suggerisco di acquistare anzichè i singoli biglietti uno dei seguenti pass che hanno validità variabile da 24 ore fino a 7 giorni e consentono di viaggiare liberamente usando ogni mezzo della rete di trasporto ad ogni orario. Sul pass deve essere scritto a penna il proprio nome e cognome e deve essere mostrato ad ogni controllo e ad ogni stazione di ingresso della Metro. Ecco i vari pass disponibili:
pass valido 24 ore
costa 1550 fiorini
(circa 5 euro)
pass valido 24 ore per gruppi
costa 3100 fiorini
(circa 10 euro)
pass valido 72 ore
costa 3850 fiorini
(circa 13 euro)
pass valido 7 giorni
costa 4600 fiorini
(circa 15 euro)
Anche la Budapest Card consente di usare tutti i mezzi di trasporto per una durata variabile dalle 24 alle 72 ore.

La mappa della Metro di Budapest:


Da questo link è possibile scaricare la mappa del centro di Budapest in formato .pdf con le indicazioni di tutti i trasporti.

Orari e Fermate della Metro
La Metro 1 (gialla) apre alle 04.52 e chiude alle 23.34 le corse sono ogni 2-3 minuti circa




La Metro 2 (rossa) apre alle 04.33 e chiude alle 23.24 le corse sono ogni 5 minuti circa



La Metro 3 (blu) apre alle 04.29 e chiude alle 23.15 le corse sono ogni 5 minuti circa

Guarda il nostro post aggiornato sulla metro 4!


Particolarmente utili sono poi i tram numero 4 e 6 che percorrono l'anello centrale della città.

Mappa del percorso dei tram 4 e 6:



Fermate del Tram numero 6:

La fermata Oktogon (12) si trova a circa metà del viale Andrassy nell'omonima piazza.

Fermate del Tram numero 4:


Le fermate sono le stesse del tram 6 tranne l'ultima la numero 29 dalla parte di Buda.

Il tram numero 2 che percorre il lungo Danubio e che è utile come "giro turistico" economico per avere una visione generale della città.

Mappa del percorso del tram numero 2:


I controlli dei biglietti sono molto frequenti particolarmente sulla Metro. E' necessario non buttare il biglietto fino all'uscita perchè a volte il biglietto o il pass viene controllato sia all'entrata che all'uscita.

mercoledì 8 febbraio 2012

Piccola guida ai café di Budapest

Café di Budapest: consigliati e da evitare

Andare a prendere un caffé o un té in una caffetteria é d'obbligo per chi vuole conoscere la vita e le tradizioni degli ungheresi. Budapest ospita un numero incredibile di caffetterie che hanno un ruolo importante nella vita degli ungheresi fin dall'Ottocento. Ma in quale caffetteria andare? Infatti c'é l'imbarazzo della scelta. Bisogna sapere, peró, dove vale la pena di entrare.
Le caffetterie, bar e ristoranti della Via Váci sono molto turistici, a causa dei prezzi salati sono frequentati quasi solo da stranieri. In molti bar e ristoranti di Budapest il servizio non é il migliore, i camerieri spesso sono sfavati e trattano male i clienti, soprattutto se stranieri.
Per evitare questi disagi, vi proponiamo posti meno turistici dove si puó sentire lo spirito dell'Ungheria moderna e quella dell'Ottocento, quindi abbiamo preparato una lista di caffetterie dove i prezzi, la qualitá e il servizio sono validi. Ecco, questi sono i posti preferiti, di noi ungheresi:

BookCafé, Párizsi nagyáruház: Andrássy út 39.

Caffetteria elegante e piacevole, quasi sempre piena, frequentata anche da moltissimi ungheresi, con grande scelta di caffé, cioccolate, té e torte. Si trova in uno dei palazzi piú belli del Viale Andrassy. Dentro la caffetteria troviamo gli affreschi di Károly Lotz, pittore rinomato ungherese. Si puó entrare attraversando la libreria Alexandra- per questo prende il nome "Bookcafé". La caffetteria spesso da luogo ad eventi artistici, culturali e scientifici di valore. Di pomeriggio e la sera possiamo godere anche di musica di pianoforte al vivo. I prezzi sono corretti. 
Da non perdere!

Művész Kávézó: Andrássy út 29.
E' una delle caffetterie piú famose risalenti alla fine dell'Ottocento. Trovandosi quasi di fronte all'Opera, la caffetteria é frequentata da molti anni da musicisti, tenori, artisti, attori e altri intellettuali. Il palazzo fu costruito in stile neorinascimentale, l'arredamento é di stile biedermeier, tipico per gli appartamenti ottocentesci di Budapest.

Café Zsivago: Paulay Ede utca 55.
Qui il tempo si é fermato all'inizio del Novecento, infatti, tutti i pezzi dell'arredamento risalgono a quest'epoca. L'atomsfera accogliente e particolare ti fa sentire a tuo agio. É consigliato anche a coppie per passare un'oretta romantica in dolce compagnia in un angoletto del primo piano. Nel menú troviamo bevande e dolci sia russi che internazionali a prezzi buoni. Fai un viaggio nel tempo e prendi un té o un caffé in un salotto comodo dei tempi della pace.

Mai Manó Kávézó: Nagymező utca 20.


La caffetteria si trova in un palazzo famoso ottocentesco la cui costruzione fu cominciata da Mai Manó, fotografo eccellente dell'imperatore austro-ungarico. Oggi il palazzo é completamente ricostruito, al pianterreno troviamo un bar e i piani di sopra accolgono l'Associazione dei fotografi. In primavera e in estate si puó prendere una limonata all'aperto in una piazzetta con alberi e fiori in mezzo al viavai di Budapest.

Mozaik Teaház és Kávézó: Király utca18.

Il motto di questo posto: Trovatevi al vostro agio! Infatti, il locale é molto accogliente con musica rilassante, candele e cuscini comodi. Puoi scegliere tra 120 tipi di té di qualitá, inoltre c'é la possibilitá di usare il narghilé. La casa del té funziona anche come negozio di té.



Bar Gianmario: Bajcsy Zsilinszky út35.
Se ti mancano i bar italiani, fai un salto da Giovanni e Mario e per qualche minuto ti ritroverai in Italia. É un bar-ristorante vero e proprio italiano tra i palazzi ottocenteschi del centro di Budapest. Si trova tutto quello che puoi trovare in un bar italiano. La pizza é buonissima ed il prezzo é veramente ottimo (una Margherita costa 1000 Ft, cioé circa 3,50 EUR).

Vörös Oroszlán Teaház: Jókai tér 8.
Ti aspetta questo posto rilassante con un'enorme scelta di té. Non mancano le candele, i cuscini e la musica rilassante. É un posto molto amato dagli ungheresi.

E infine, non dimentichiamo la mancia che appartiene alle usanze locali. Nelle caffetterie non si paga un supplemento per sedersi alle tavole, ma é garbato lasciare una mancia del 10 percento del conto.




….